Rappelz

Rappelz Epic VII "The Trial"

MMORPG fantasy medievale free-to-play

Rappelz è un GdR online dall'atmosfera fantasy-medievale che regge il confronto con colossi del genere come WoW o Dofus. Tre fazioni tra cui scegliere e tanta customizzazione Visualizza descrizione completa

PRO

  • Tre fazioni tra cui scegliere
  • Puoi conquistare i Dungeon
  • Isola per principianti

CONTRO

  • Gameplay non innovativo

Molto buono
8

Rappelz è un GdR online dall'atmosfera fantasy-medievale che regge il confronto con colossi del genere come WoW o Dofus. Tre fazioni tra cui scegliere e tanta customizzazione

Se i migliori MMORPG fantasy (come WoW) sono quasi sempre a pagamento e quelli free si rivelano essere una noia mortale, Rappelz costituisce un'eccezione. Un gioco molto ampio che richiede tempo per sviluppare il proprio personaggio ma che possiede caratteristiche originali.

In Rappelz Epic VII "The Trial" puoi scegliere tra tre fazioni differenti. E se la presenza di giocatori esperti ti spaventa, non ti preoccupare. Inizialmente, infatti, ti ritroverai in un'isola assieme agli altri principianti, dove potrai crescere di livello prima di entrare nel gioco vero e proprio.

Oltre alle comuni caratteristiche dei MMORPG, Rapplez ti permette di avere degli animali al tuo fianco e di conquistare dei dungeon personali attraverso i Daungeon Raid e Dungeon Siege, che sono degli assalti per gradi verso i proprietari originali dei sotterranei. Inoltre, include anche un servizio di chat, uno per organizzare dei party e formare guild.

Graficamente Rappelz non impressiona. A parte la conquista di sotterranei, il gameplay non presenta altri aspetti particolarmente innovativi ma è comunque capace di coinvolgere i gamer con troppo esigenti. Infine, Rappelz è compatibile con Windows XP, mentre supporta ufficialmente Windows 7.

Rappelz

Download

Rappelz Epic VII "The Trial"

— Opinioni utenti — su Rappelz

  • "Recensione"

    Rappelz è un MMORPG molto bello , costituito da una mappa molto vasta e da una grande varietà di personaggi. Altri.

    commentato il 21 giugno 2011